Follow us

« Vai al sito CNGEI

Campo Nazionale Esploratori
C'è Avventura!

CN2018 | 1 - 13 Agosto | Vialfrè (TO) - Italia

- 12 Ago

Le Scautiadi: le olimpiadi degli scout

Al Campo Nazionale ogni esploratore può mettere alla prova il suo spirito agonistico nella grande area verde al centro del campo dedicata alle Scautiadi.
I ragazzi di un sottocampo per volta possono cimentarsi nelle diverse prove che gli vengono proposte dallo staff del villaggio girando tra queste di pattuglia e segnando i loro punteggi sull’apposito foglio segnapunti che ricevono all’arrivo nel villaggio. Ogni esploratore cerca di primeggiare tra gli altri del suo reparto di provenienza.

Numerose sono le attività che la base propone agli esploratori, tutte facenti parte dell’Hébertismo: disciplina che cura lo sviluppo fisico del corpo dei ragazzi secondo il metodo naturale.
Proprio perché segue i principi di questa disciplina, la base è divisa in diverse tappe, ognuna delle quali legata a una diversa famiglia di esercizi della filosofia di Hébert. In ciascuna tappa gli esploratori possono scegliere tra diversi esercizi scegliendo quello che si adatta di più a loro.
Le diverse basi sono: Lotta, Corsa, Equilibrio, Lancio, Salto, Claie, Quadrupedia, Sollevamento e Trasporto.

 

Le discipline

In Lotta i ragazzi di una pattuglia possono sfidarne un’altra al tiro delle fune, oppure, singolarmente, possono competere nella lotta dei coccodrilli o in quella dei galli. Nella lotta dei coccodrilli i due contendenti sono nella posizione del piegamento sulle braccia e devono cercare di far cadere l’avversario a terra togliendoli la mano di appoggio. La lotta tra galli consiste in due ragazzi in posizione di squat che devono cercare di buttare l’avversario a terra o al di fuori del piccolo ring circolare usando leggere spinte con le spalle.
Nella base di Corsa i partecipanti possono gareggiare in una staffetta di pattuglia, singolarmente nei cento metri o nella corsa coi sacchi lungo delle corsie appositamente costruite in stile scout con il nastro segnaletico e dei paletti di legno.
Nella base di Equilibrio le pattuglie possono decidere se sfidare le altre pattuglie in un percorso costituito da un paletto sospeso e una corsa ad ostacoli realizzata con vecchi copertoni oppure possono cercare di avanzare in equilibrio su tre sassi il più a lungo possibile.
Nella base di Lancio si può cercare di battere il record di lancio del paletto, della pietra o del copertone usato mentre in quella di Salto ci si può sfidare nel salto in lungo, nel salto in alto o in percorso ad ostacoli. Il percorso ad ostacoli si svolge a staffetta di pattuglia ed è diviso in due parti: una corsa con ostacoli seguiti dal salto della corda in avanzamento.
Nella base Claie i ragazzi devono cercare di superare al meglio delle loro capacità dei quadri legati nel vertice superiore, oppure passare dentro e fuori a delle graticole disposte perpendicolarmente oppure devono eseguire un passaggio alla marinara.
Nella base di Quadrupedia si deve superare un percorso a carponi cercando di non urtare le corda e a subito dopo finire il percorso eseguendo il salto della rana. Gli esploratori possono scegliere se eseguire una staffetta di pattuglia oppure competere da soli.
Infine in Sollevamento e trasporto i ragazzi devono percorre il percorso segnato trasportando una membro della pattuglia su una claia, oppure devono trasportare da un capo all’altro del tracciato dei pali o dei vecchi copertoni usati.

La sana competizione tra pattuglie ed esploratori rende la base molto coinvolgente stimolando i ragazzi a mettersi alla prova cercando di superare i propri limiti.